Skip to content
MacchinettaCaffè

Il mocaccino

Ottobre 13, 2020

La ricetta del mocaccino

Possiamo essere praticamente certi che il mocaccino abbia origini piemontesi. Il Piemonte è una regione nota per la produzione di cioccolato, delizia indispensabile per la preparazione di questa gustosa bevanda. Il mocaccino inoltre ricorda molto il bicerin torinese, per quanto riguarda gli ingredienti utilizzati nella preparazione.

Come quest’ultimo infatti, anche il mocaccino è un mix perfetto di caffè, latte e cioccolato. Si differenzia quindi dal caffè macchiato (che non presenta cioccolato), dal cappuccino (che ha solo cacao) e anche dal marocchino (che aggiunge al caffè, la crema di latte e il cacao in polvere).

Sono in tanti a preparare il mocaccino utilizzando un topping al cioccolato e della panna. Quella che segue è invece la ricetta del mocaccino più completa e irresistibile che c’è ma altrettanto facile da realizzare. 

Cosa serve

Per realizzare quattro mocaccini fatti in casa occorrono:

  • 100 grammi di cioccolato fondente
  • 800 ml di latte intero
  • 4 caffè espresso
  • cacao in polvere e zucchero q.b.

Procedimento

Il mocaccino si serve rigorosamente in bicchierino di vetro. Questo per il semplice motivo che il piacere della degustazione inizia già attraverso gli occhi, ammirando i tre strati differenti di cui si compone la bevanda.

La preparazione del mocaccino richiede solo pochi minuti. Ecco come fare:

  1. Prendi il cioccolato fondente e inizia a tritarlo con l’aiuto di un coltello.
  2. Metti in un pentolino 100 ml di latte per scaldarlo. Dopo aver spento il fuoco, aggiungi il cioccolato tritato e mescola bene con l’aiuto di una spatola (deve sciogliersi completamente).
  3. Direttamente dal pentolino, versa il cioccolato fuso all’interno dei quattro bicchierini di vetro.
  4. A questo punto, è il momento di montare il latte. È sufficiente metterlo in un recipiente e utilizzare il vapore della macchina da caffè espresso oppure l’apposito bricchetto. Appena pronta la schiuma, che deve risultare densa, versala nei bicchieri in cui stai preparando il mocaccino. Bisogna solo far attenzione ad adagiarla con delicatezza, così che il primo strato di cioccolato resti ben visibile. Magari puoi aiutarti con un cucchiaino per farlo.
  5. Ora prepara i caffè. Puoi zuccherarli oppure no, dipende dai gusti personali. Versali ben caldi nelle tazze e aggiungi ancora schiuma di latte, se necessario. E infine, un po’ di cacao amaro, ben spolverizzato in superficie.

Chi preferisce può aggiungere come tocco finale della panna montata (idea perfetta per presentare il mocaccino come dessert) e della cannella al posto del cacao in polvere.

Come si fa, se in casa manca la macchina da caffè espresso?

La riuscita perfetta del mocaccino ne prevede l’utilizzo ma si può ovviare facilmente, nel caso in cui non se ne possieda una o sia momentaneamente fuori uso.

È possibile ricorrere alla moka per preparare i caffè, magari avendo l’accortezza di renderlo un po’ più forte, così da avvicinarsi maggiormente al gusto di quello espresso.

Per quanto riguarda la preparazione della schiuma, ci sono diversi metodi alternativi per montare il latte, anche senza utilizzare il vapore o il bricchetto della macchina espresso.

Ecco i principali:

  • Cappucinatore. Si tratta di un utensile manuale che permette di realizzare il latte schiumato. Molte persone lo utilizzano ad esempio per preparare il cappuccino al mattino.
  • Microonde. Ebbene sì, riempendo un barattolo con del latte e agitandolo in maniera energica si formano numerose bolle di aria. A questo punto si mette il barattolo nel microonde per scaldarlo, ottenendo una schiuma densa.
  • Frullatore a immersione. Grazie a questo piccolo elettrodomestico, è possibile ottenere una buona schiuma in pochi minuti. Ovviamente chi ha il Bimby può utilizzarlo per lo stesso scopo.

Vale la pena sottolineare il fatto che il latte utilizzato per la preparazione della schiuma deve essere rigorosamente intero. È proprio la presenza di grassi infatti che permette al latte di “montare”, formando una schiuma soffice e densa. Il latte intero contiene circa il 3,5% di grassi a fronte di quello scremato che ne contiene solo lo 0,5%: è questo il motivo per cui montare un altro tipo di latte risulta decisamente più complicato!